giovedì 18 maggio 2017

TUTORIAL: la parrucca di Esther Blanchett

Più che un vero e proprio tutorial, questo articolo è un "guardate che brava! Sono riuscita a non rovinare del tutto la parrucca!!1!".
Chi mi conosce sa che verso le parrucche io ho una sorta di amore/odio infinito. Le amo per i colori, la morbidezza, la lunghezza infinita, il fatto che tengano benissimo la piega...ma odio profondamente spazzolarle, ma soprattutto acconciarle. Ormai è ovvio che io non sono una guro delle parrucche (neanche me lo sogno), questo articolo è solo per dimostravi che se ce l'ha fatta una nabba come me, ce la potete fare tutti! Basta tentare ed andare per gradi!

Come già vi anticipavo nell'articolo di review di questa parrucca, ho fatto due interventi principali:


⚫ Ho tagliato la parte posteriore per poter renderla più "sbarazzina".

Ho iniziato separando i capelli posteriori: la parte superiore (che sarà quella che andrò a tagliare) da quella sottostante lasciata libera; per evitare errori e complicanze, ho separato le due parti da un pezzo di stoffa fermato sulla testa di polistirolo da degli spilli, così ho potuto slegare la parte superiore e tagliarla senza grossi problemi. Ho tagliato circa 5 centimetri, cercando di fare in modo che il taglio non risultasse netto, ma il più armonioso e sbarazzino (?) allo stesso tempo, usando la forbice quasi perpendicolare rispetto al capello stesso.

Una volta tagliato tutto quanto, ho deciso di marcare la piega dei capelli. Così li ho bagnati con acqua calda e li ho arrotolati ai bigodini, li ho lasciati in posa il più possibile così da farli asciugare bene, anche se poi per accelerare i tempi ho dato un colpo di phon. Prima di togliere i bigodini ho dato anche una bella passata di lacca così da fissare bene il tutto e qualche spruzzata anche dopo, direttamente sulle punte.

E la parte posteriore è fatta, per me la più complicata.



⚫ Ho tagliato i ciuffi centrali così da sfoltirli e creare qualche ciuffetto di frangia.

Ho iniziato anche qui dividendo i ciuffi in tre ciocche più piccole entrambi i ciuffi: quella più esterna e più corposa che non ho tagliato e due più piccoline interne.

La ciocca più interna (da entrambi i lati) l'ho tagliata un po' più lunga della mia fronte (meglio sempre tagliare un po' più lungo e dopo accorciare, che tagliare subito troppo e non poter rimediare), l'altra piccola ciocca invece l'ho tagliata 2/3 centimetri più lunga dell'altra così che si creasse un po' di "dislivello" verso la ciocca lasciata lunga.





Non so se mi sono spiegata molto bene...Comunque questo è il risultato finale:



Cosa ve ne pare?? Non sono soddisfatta al 100%, ma è pur sempre un inizio!
Io non vedo l'ora di provarla con anche tutto il cosplay finito o almeno trucco/parrucco!! **

Nessun commento:

Posta un commento