giovedì 22 settembre 2016

Cinque anni dopo...


Portai il mio primo cosplay nel dicembre del 2010, al Verona Comics...non ricevetti nessuna foto e beh, lo posso anche capire: personaggio praticamente sconosciuto e pure fatto male, quindi non me la prendo, se non con me stessa.
Nel settembre del 2011, sono entrata ufficialmente nel magico mondo del cosplay partecipando per la prima volta ad un raduno dei Cosplayer Vicentini.
Quel giorno di inizio settembre portai la versione umanizzata del Pokemon Raichu, il mio preferito.

Ed ora eccomi qui, a scrivere un blog sei anni dopo su cosa sia cambiato in questi anni di esperienza.

Sono migliorata a livello sartoriale, questo è poco ma sicuro. Sono passata dal non sapere una ceppa di cartamodelli/stoffa/decorazioni a saperne...qualcosa in più, non tutto e sicuramente non benissimo, ma sicuramente qualcosa in più! Alla fine si impara sempre, ad ogni cosplay che si realizza si scopre qualcosa di nuovo che può tornarti utile più avanti!

Mi sono però resa conto che sono diventata molto più pignola nei particolari, nella scelta dei colori, divento quasi maniacale alle volte...ma questo in fondo dovrebbe giovare alla riuscita del vestito! Sempre se non mi perdo a cercare il pelo nell'uovo.

Ho visto anche qualche piccolo miglioramento nelle pose e nelle espressioni! Piccolo eh, che non crediate chissà cosa...ma c'è, è l'importate è questo. E cerco ogni volta che porto un nuovo personaggio o ho un photoset, di studiarmi più possibile le pose "tradizionali" ed avere spunti per possibili foto, così giusto per non stare ferma immobile davanti alla macchina fotografica! (Avete letto questo articolo con i consigli per un photoset perfetto in fiera?)

Ho migliorato anche le location per le foto, niente più foto in casa o in posti random giusto perché "oh mio dio voglio le foto a tutti i costi". No. Quando le cose vanno fatte, vanno fatte bene, e se perdo tanto tempo per fare un abito da principessa sicuramente non vado a rovinarne l'effetto facendo le foto nel retro di un super mercato! In realtà non è del tutto vero...perché continuo a farmi le foto in camera, ma sono semplici provo, con lo sfondo bianco e neutro, quindi non contano!


In realtà non ci sono stati grossi cambiamenti in se, a parte forse il mio atteggiamento verso il mondo delle fiere. Nel senso, ora se non posso andare ad una fiera o magari non ci posso andare in cosplay, va bene, pazienza, in fondo non muore nessuno! Certo, mi dispiace non poter vedere quegli amici che purtroppo si possono incontrare solo in queste occasioni, ma non ci faccio più un caso di stato come facevo all'inizio. La prendo con filosofia, con più calma e tranquillità. Se non ho il cosplay finito per la data che mi ero prefissata, va ben dai, sarà per la prossima fiera. Se mi dimentico un pezzo di cosplay a casa...e no cavolo! Questo col cavolo che lo prendo con filosofia! Come diamine mi sono potuta dimenticare QUEL pezzo a casa?! (ps: quasi sempre è la parrucca...fatevi sempre una lista del necessario prima di fare le valigie per una fiera! Seguite questi piccoli consigli!)

E per voi com'è cambiato? E' cambiato o è rimasto tutto com'era all'inizio? Fatemelo sapere! :)


La morale di questo post è: cercate di migliorare, SEMPRE, in tutto ciò che fate e non potrete avere rimpianti! (woooow)



Anche per questa settimana è tutto, spero vi sia piaciuto questo articolo, se è così lasciate un bel o un

che sono sempre ben accetti :)

Vi aspetto qui la settimana prossima, con un nuovo articolo sui COSPLAY TIPS: come uscire vivi dalla con-crunch!

Nessun commento:

Posta un commento